RSS

GIANNI LANNES – SICILIA: TERREMOTO MILITARE UNITED STATES OF AMERICA

cartina area etna 

http://cnt.rm.ingv.it/data_id/4003396571/event.html

http://cnt.rm.ingv.it/data_id/4003423691/event.html

http://cnt.rm.ingv.it/

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=TERREMOTI

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=SCIE+CHIMICHE

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=HAARP

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=TERRA+MUTA

 

di Gianni Lannes

Un terremoto a zero chilometri di profondità, ovvero rasoterra. Un evento artificiale provocato dalle attività belliche della NATO in Italia. E c’è qualche precedente: a dicembre dell’anno 2013 un sisma con simili caratteristiche, ovvero un ipocentro proprio a zero chilometri ha interessato il territorio di Napoli, dove i cosiddetti “alleati” irrorano i cieli a bassa quota, come nel resto d’Italia. Del resto vengono sottoposti quotidianamente ad aerosolterapia coattiva a base di sostanze tossiche, proprio i centri abitati. Soprattutto l’alluminio e il bario rendono l’aria maggiormente elettroconduttiva, in modo tale da consentire alle onde Elf di propagarsi nel sottosuolo per colpire le faglie sismiche.
Ieri, hanno addirittura colpito una zona asismica della Valle D’Aosta. E il 18 aprile c’è stato un terremoto in Sicilia (nelle Madonie) ad appena 3,5 chilometri di profondità. E ‘ in atto una guerra ambientale non dichiarata.
La Penisola italiana che vanta una sismicità naturale è un’ottima copertura per questo genere di esperimenti di guerra segreta, come nel caso di L’Aquila nel 2009 e dell’Emilia nel 2012. Due eventi sismici provocati dalle forze armate degli Stati Uniti d’America – alla voce HAARP – che usano l’Italia peggio di una colonia da 70 anni. Anche l’Istituto Naizonale di Geofisica e Vulcanologia rientra nell’accordo segreto stipulato dal governo Berlusconi con il governo USA dell’alcolizzato mister Bush nel 2001.

dati

Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/04/sicilia-terremoto-militare-united.html

 

LoSai.eu – Filettino stampa moneta: la notizia fa il giro del mondo. Gli stipendi raddoppieranno?

filettino stampa moneta

Una nota: il post che leggerete racconta di un sindaco che ha tentato di stampare moneta nel suo comune, ma dopo qualche anno è stato fermato e fatto dimettere. Che dire, va a finire sempre così: chi vuole avere una autonomia del denaro viene fermato. E chi hanno messo al posto di Sellari? Un politico che fa parte del partito dell’ex premier stregone 2012: “scelta civica”. Quello che ha lavorato per la goldman sachs, per il criminale rockefeller, quello del criminale bilderberg, della trilateral… organizzazioni che non vogliono che si stampino moneta in una nazione ma che invece la nazione sia “schiava del debito” affinché diventi facile da predare e distruggere! Si, tutto torna. Peccato.
Lascio comunque il post affinché venga letto come esempio di questo sindaco che voleva dignità e giustizia per la gente. Sentimenti e buoni propositi che questi “fraterni” politici delle banche non sanno cosa siano… Anzi “disprezzano” questi umani sentimenti…
In questo link: http://www.liquida.it/luca-sellari/ si può conoscere la storia di Sellari e del suo progetto di emettere moneta.

- di Daniele Di Luciano -

Filettino è un comune del Lazio, in provincia di Frosinone, situato al confine con l’Abruzzo. Conta 500 abitanti eppure lo hanno conosciuto in tutto il mondo.  VIDEO The town of Filettino has started printing its own currency

Tutto merito dell’ambizioso sindaco Luca Sellari che vuole far diventare il suo comune un principato rendendo la comunità autonoma e indipendente. Autonomia e indipendenza che sarebbero più che garantite dalle risorse del territorio: Filettino infatti, possiede uno dei bacini idrici più grandi d’Europa e la sua acqua arriva ai rubinetti di Roma e a quelli di altri cinquanta paesi. Fino ad ora però, il comune non ha mai ricevuto alcun rientro economico da parte dello stato o della regione.

Il sindaco si è stancato e così ha iniziato anche a battere moneta (foto).

sindaco di filettino

“Fiorito” è il nome della nuova moneta che è in rapporto di 2:1 con l’Euro (un Fiorito vale circa due Euro).

Lo stesso rapporto che aveva il SIMEC di Auriti con il quale il professore dell’università di Teramo riuscì a raddoppiare gli stipendi dei suoi concittadini di Guardiagrele.

Non sappiamo come il sindaco di Filettino voglia utilizzare il “Fiorito” ma conosciamo bene il metodo utilizzato dal professore di giurisprudenza che tanto vantaggio portò all’economia di Guardiagrele: stipendi raddoppiati a tutti i guardiesi e incassi senza precedenti per i commercianti.

simec  Vi illustreremo brevemente il metodo rivoluzionario di Giacinto Auriti (anche nel caso in cui Sellari decidesse di imitarlo):

Gli abitanti di Guardiagrele cambiavano gli euro (all’epoca erano le lire ma per semplificare parliamo di euro, tanto per il nostro discorso non cambia nulla) con i SIMEC.

Auriti per ogni euro dava un SIMEC.

Ciò significa che cambiando uno stipendio di 1000 euro si ottenevano 1000 SIMEC.

Il bello, ed ora fate attenzione, era che un SIMEC valeva 2 euro quindi cambiando 1000 euro in SIMEC si ottenevano 1000 SIMEC del valore di 2000 euro.

In questo modo i consumatori di Guardiagrele potevano spendere il loro stipendio acquistando merce per 2000 euro invece che per 1000.

Auriti riusciva così a raddoppiare il potere di acquisto di tutti i suoi concittadini.

Naturalmente, dato che non tutti i fornitori dei commercianti accettavano i SIMEC e dato che alcuni beni dovevano per forza essere pagati in euro (benzina, autostrada, tasse, ecc) i guardiesi dovevano anche riconvertire i loro SIMEC in euro e tornavano da Auriti (che aveva il “borsino” sotto casa sua nel centro storico del paese).

Il lettore più attento noterà che in questa situazione compare un problema: se Auriti aveva emesso un totale di, facciamo un esempio, un milione di SIMEC e di conseguenza possedeva in cassa un milione di euro, come avrebbe fatto a riconvertire i SIMEC in euro considerando che un SIMEC valeva 2 euro? Gli sarebbe servito il doppio di quello che possedeva, ovvero 2 milioni di euro…

Auriti aveva già considerato il problema e lo aveva risolto grazie alle sue doti di grande studioso della moneta: la soluzione che aveva utilizzato era la “velocità di scambio”.

Auriti aveva calcolato che era impossibile che tutti i guardiesi fossero andati contemporaneamente a riconvertire i SIMEC in euro e quindi, se ci fossero andati un po’ alla volta, come fu, lui avrebbe avuto sempre a dispozione gli euro per tutti.

Con questo semplice metodo, il professor Auriti insieme all’allora sindaco di Guardiagrele, Franco Caramanico,  riuscì ad ottenere quello che BCE, FMI e gli economisti e i monetaristi di tutto il mondo non hanno neanche mai sognato di raggiungere: potere d’acquisto doppio per ogni cittadino.

Facciamo girare queste informazioni, magari a Filettino o in qualche altro comune si ripeterà il “miracolo”.

Abbiamo recentemente intervistato Gianluca Pomante, candidato sindaco a Teramo, informatissimo sui fatti e pronto a emettere una nuova moneta. VIDEO Se tutti i sindaci fossero così, gli italiani starebbero molto meglio!

Fonte: http://www.losai.eu/filettino-stampa-moneta-la-notizia-fa-il-giro-del-mondo-gli-stipendi-raddoppieranno/

 

OGGI L’ARIA PUZZA!

Breve nota di una impressione personale:

Dopo una lieve, soft pioggia notturna sino alle prime luci del mattino, aprendo l’uscio di casa per uscire ho percepito da subito un’aria puzzolente… irrespirabile. “Malata”.

MI sono chiesta cosa sarà caduto dal cielo stanotte…. quale nanoparticolato, polveri sottili sono scesi sul terreno che bagnato dalla pioggia accentua una puzza acre… NON E’ NORMALE!!! E non l’accetterò mai che sia una cosa normale!!!

pioggia

 

 

 

 

 

 

I miei ricordi di quand’ero ragazzetta sono di un’aria leggera, fresca, pulita… e il terreno dopo essersi bagnato dalla pioggia “profumava di terra”… (Non ci sono industrie dalle mie parti)

Mariella 

 

NICOLA BIZZI – bilderberg: i siti internet di tutto il mondo parlano della coraggiosa denuncia di Alfonso Luigi Marra

bilderberg_

di Nicola Bizzi

Il 10 Aprile, il noto sito internet americano di controinformazione Infowar, curato e diretto da Alex Jones, è tornato a menzionare la denuncia presentata lo scorso anno da Alfonso Luigi Marra nei confronti del Gruppo Bilderberg. Alex Jones si era già occupato tempo fa della questione in un lungo articolo (questo è il link: http://www.infowars.com/italian-lawyer-demands-public-prosecutor-investigate-bilderberg-group/) interamente dedicato alla denuncia di Marra.

Anche il noto sito Intellihub.com ha dato grande risalto alla cosa, in un recente articolo dedicato alla riunione del 2014 di quella associazione a delinquere internazionale denominata Bilderberg. Questo è il link: http://intellihub.com/bilderberg-2014-uncovered-secretive-elite-meet-denmark/ nel quale viene chiaramente ribadito: «Last year, Italian lawyer Alfonso Luigi Marra requested  that the Public Prosecutor of Rome investigate the clandestine organization for criminal activity, questioning whether the group’s 2011 meeting in Switzerland led to the selection of Mario Monti as Prime Minister of Italy».

Intelluhub è uno dei siti più visitati negli Stati Uniti da quella crescente percentuale della popolazione che non crede più nelle bugie dell’informazione ufficiale di regime e che pretende un reale cambiamento della società. Con oltre 472 milioni di visite complessive, infatti, dimostra di essere un sito leader nel settore dell’informazione, superando persino i siti di molti diffusi quotidiani.

La denuncia presentata da Alfonso Luigi Marra il 1° Febbraio 2013 contro il gruppo Bilderberg non è stata certamente la sola. Altre denunce simili sono state presentate, sia negli Stati Uniti che in Europa, ma si tratta in ogni caso di quella che ha fatto più rumore a livello mediatico da un punto di vista internazionale. Ne hanno infatti parlato, in tutto il mondo, centinaia di siti e di blog, trovando spazio persino su siti russi, cileni, israeliani, della Repubblica Ceca e dell’Arabia Saudita.

E in Italia, dove la denuncia è stata presentata? In Italia tutto tace, a dimostrazione di come nel nostro Paese l’informazione sia di fatto censurata, controllata, irreggimentata ed omologata. Vi è infatti, notoriamente, maggiore libertà di informazione in un Paese come gli Stati Uniti d’America, dove pure i cittadini sono sorvegliati e spiati come in poche altre aree del mondo, che in Italia. E non solo qui i mezzi d’informazione evitano accuratamente (e sistematicamente) di dare spazio a ciò che è scomodo per il ‘sistema’, ma un ruolo di primo piano nell’insabbiamento lo svolgono proprio le procure, non facendo il loro dovere. Quelle procure che, in nome del Popolo Italiano, dovrebbero indagare e perseguire i reati, ma che troppo spesso tengono le denunce più scomode e scottanti nei cassetti, condannandole ad un’inesorabile archiviazione. La stessa sorte che, a quanto pare, vorrebbero che toccasse alla denuncia di Alfonso Luigi Marra, che da oltre un anno giace inascoltata nei cassetti della Procura di Roma.

È di oggi (14 Aprile) la lettera aperta che l’Avvocato Marra ha rivolto al Dr. Giuseppe Pignatone, Procuratore della Repubblica della Capitale, pubblicata su Signoraggio.it; lettera con la quale Marra torna a parlare con termini molto chiari e perentori del Gruppo Bilderberg «che la magistratura deve fermare d’urgenza, e non può più né ignorare né processare per assolverlo, perché è pur vero che i delitti sono presunti fino alle condanne definitive, ma in questo caso nessuno ha dubbi che questa sia pur potentissima e ricchissima feccia vada fermata, visto che in Italia l’azione penale è obbligatoria e non occorrono chissà quali consapevolezze giuridiche per capire l’illiceità del suo operato». Di fronte all’evidenza dei delitti del Bilderberg – continua Marra nella sua lettera – occorre intervenire con la massima veemenza e urgenza. Qualcuno potrebbe altrimenti obiettare che la magistratura italiana non interviene per gli stessi motivi per i quali non interviene nessun’altra magistratura del mondo. Ma sarebbe un’asserzione giuridicamente molto errata.

Servirà questa lettera a scuotere le coscienze della Procura di Roma? Servirà questa lettera a scuotere le coscienze dei giornalisti, di quei giornalisti che da troppo tempo evitano di invitare Marra nelle loro trasmissioni?

Una cosa è comunque certa: nel mondo gli equilibri stanno rapidamente cambiando, come si evince dagli sviluppi della crisi ucraina e dal ruolo di primo piano che stanno assumendo i paesi del BRICS (Brasile, Russia, India, Cine e Sud Africa). Già da tempo le lobby di potere che stanno dietro ad organizzazioni come il Pinay, il Bilderberg, l’Ert Europe e la Trilaterale, che per troppo tempo hanno spadroneggiato, decidendo sulla testa dei cittadini e dei popoli, vengono pesantemente messe alle corde da poteri che hanno loro dichiarato apertamente guerra. Tanto che tali lobby hanno dovuto rivedere molti dei loro progetti, già pianificati, per l’attuazione del loro Nuovo Ordine Mondiale.

Molti elementi tendono a confermare che, su scala globale, il vento stia finalmente cambiando. Ritengo, pertanto, che anche se non saranno le procure a processare i membri di certe organizzazioni criminali, arriverà per loro in ogni caso e molto presto una nuova Norimberga.

Nicola Bizzi

Fonte: http://www.signoraggio.it/bilderberg-i-siti-internet-di-tutto-il-mondo-parlano-della-coraggiosa-denuncia-di-alfonso-luigi-marra/

Link del post dell’avv.Marra menzionato da Bizzi: Marra: Rinnovo della richiesta, al dr. Pignatone, Procuratore della Repubblica di Roma, di intraprendere, contro l’organizzazione criminale bilderberg, le iniziative di cui alla mia denunzia 050429, del 1.2.2013, di nuovo favorevolmente ripresa, nei giorni scorsi, dall’informazione mondiale, compresa quella russa, ebraica, araba, polacca ecc. 

 

SPOT a go-go: STRATEGIA MEDIATICA PER RENDERTI SIMPATICA L’EUROPA

Si avvicinano le elezioni europee e una martellante propaganda “pro”-Europa… viene puntualmente trasmessa in Tv. Spot a tutto spiano che lanciano ad ogni ora della giornata messaggi come: “di quante cose buone ha fatto l’Europa per noi… ” ( ? )
Ti parlano persino delle agevolazioni, delle scelte convenienti che oggi, grazie all’ Europa, si sono adottate per la comunicazione tramite cellulare, puoi chiamare a poco prezzo… ma non ti avvertono che esso può costarti un più grave prezzo: la salute. Rischi per la salute derivanti dalle radiazioni dei telefoni cellulari e dai ripetitori…

Dicasi lo stesso riguardo l’alimentazione, ricordo di aver letto articoli come questi, link:

I potenti difendono i veleni che uccidono i cittadini: ogm, uranio, inquinamento

Ieri l’Unione Europea ha imposto all’Italia di permettere la coltivazione del mais Ogm L’Ue detta legge su cosa tu, devi mangiare… anche se gli ogm – del loro “fratello di setta criminale segreta” rockefeller proprietario della monsanto – possono essere cancerogeni! Quante cose buone ha fatto per noi l’Europa!

Gli OGM tra ricercatori “segreti” e quelli al servizio delle multinazionali: http://www.nocensura.com/2013/06/leggi-questo-articolo-sugli-ogm-e.html

E così, tutto questo nel tentativo di plasmare la mente della gente in modo da far vedere in positivo l’Europa quando sappiamo benissimo invece che è la causa delle nostre insofferenze economiche (e non solo); perché a motivo della sua tanto acclamata austerità criminale ha portato nelle nazioni precarietà, disoccupazione e morte istigando capi di famiglia, imprenditori al suicidio! E ti vogliono fare amare l’Europa!

E che dire dell’euro?  L’euro è usato come una vera e propria “arma” per destabilizzare, distruggere, frantumare gli Stati. Ma ATTENZIONE signori, c’è una cosa che avete dimenticato: gli stipendi, le pensioni vi sono dati secondo il valore, il conteggio del vecchio cono e cioè la lira… ma si spende in euro: il doppio!

Perché invece non fanno al contrario? Dare in euro e spendere col calcolo delle vecchie lire!

Perché un prodotto che compravo a sole 1000 lire, con l’entrata dell’euro l’ho dovuto pagare 2000 lire? Un euro, l’hanno equiparato alle 1000 lire! Ma un euro è quasi 2000 lire!!! (1936,27 lire) Dov’erano quelli che dovevano vigilare, sorvegliare questo criminale speculamento finanziario? Dov’erano? Nulla è successo: a questi andava bene così! Fino ai nostri attuali giorni! E così dal 1 marzo del 2002 il costo della vita degli Italiani è raddoppiato!!! Spendendo il doppio!!

“Questi” dei piani alti, manager, imprenditori famosi e politici di seguito che prendono lo stipendio pari al costo economico della vita, anche se i prodotti vengono venduti al doppio del costo, nulla cambia loro! Perché il loro cospicuo “bottino” è equiparato all’attuale costo della vita, dai 3000 euro in su al mese!!!! E il popolo? Viene pagato secondo il conteggio a lire! Se un uomo prendeva di pensione ad esempio 1.200.000 lire al mese, adesso in euro gliene danno 619.75€! E con questa modica cifra deve “spendere in euro” per comprare dei prodotti che costano ovviamente il doppio per il discorso fatto prima e pagare pure le tasse!! Ma questa è pazzia di massa!!!!! QUESTA E’ UNA CRIMINALE “ARMA” INGIUSTA!!!! E nessuno, dico nessuno in Tv nei vari talk show politici spazzatura, dove si parla del nulla dando quel contentino al pubblico, un contentino che funge da valvola di sfogo, nessuno ne parla di questa anomala speculazione dell’euro. Perché è TABU’ Sssshhh…..non vorrete mica mettervi contro i poteri forti visto che siete nella “sua” busta paga…. Quindi ecco perché l’euro è diventato un male per i popoli che l’hanno adottato!!! Non viene equiparato all’attuale costo della vita. Stipendi bassi, pensioni basse. Sono anni che si va avanti così. 

E mi fanno gli spot pro-Europa dove vi stanno al “comando” dei carnefici eurocratici/tecnocratici adoratori di lucifero assetati di sangue e stati messi lì dai poteri forti, dai banchieri, dal corrotto, spietato, marcio sistema che governa attualmente il mondo! Non dimenticando poi i famigerati Mercati. Ma chi sono questi mercati che dettano legge alle Nazioni???? Criminali!!!!

Questo è il mio augurio:

euro fine

Mariella

 

CHE PIANO MALVAGIO, degni del loro “padre” che adorano.

Guardando il programma La Gabbia si apprende che coi soldi pubblici, quindi coi soldi dei lavoratori e risparmiatori della Cassa Depositi e Prestiti aiutano le “aziende sane” a delocalizzare. ( ? )  Questo è l’aiuto da parte dell’attuale governo italiano 2014 alle aziende tramite l’uso della Cassa Depositi e Prestiti…

Le 80€ in busta paga. In realtà non sono 80€, perché? Per il fatto che 65€ vanno in detrazioni, detrazioni vari compresa l’abolizione del coniuge a carico. Quest’ultima mossa, dicono, serve per incentivare la donna a lavorare. Ma scusate una semplice riflessione: ma se manca il lavoro per gli uomini, se non c’è lavoro per l’uomo che si ritrova a spasso, come si fa a dire di incentivare la donna a lavorare? Con quale lavoro? Ma ci stanno prendendo per il naso? Dov’è il lavoro? Così, in realtà grazie a questa ben studiata e malvagia mossa, in busta paga un capo famiglia troverà alla fine non gli 80€ ma 15€ ! Bel contentino…. (1 euro in più dei 14€ promessi dall’ex premier italiano 2013)

Mariella

 

SU LA TESTA! – IL TERREMOTO IN EMILIA NEL 2012 E’ STATO PROVOCATO DALL’UOMO: ORA LO ATTESTA LA SCIENZA, MA LANNES L’AVEVA DIMOSTRATO DUE ANNI FA

pagina science

di Alessandro Bianchi – Marta Ricci

Il giornalista investigativo Gianni Lannes l’aveva scoperto e documentato il 23 maggio 2012, nell’imminenza della catastrofe, provocata dalle attività belliche della NATO. Altro che idrocarburi. Si tratta di iniezioni di onde Elf sulle faglie sismiche attive, irradiate dai dispositivi (fissi e/o mobili H.A.A.R.P.), com’è accaduto a L’Aquila il 6 aprile 2009, dove sono state assassinate ben 309 persone, a causa di un esperimento bellico degli Stati Uniti d’America.

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/05/il-governo-usa-e-responsabile-del.html

“Non si può escludere un legame tra il sisma e le attività estrattive”. Quando non è più possibile negare l’evidenza, si annacqua la verità dei fatti. Ancora una volta mandano in onda una mezza verità, condita con una clamorosa menzogna. Ora, comunque anche la scienza ammette che a provocare i terremoti in Emilia è stata la mano folle dell’uomo, anche se i ricercatori, non si sa bene per quale incredibile miopia, attruiscono la causa tellurica all’attività di ricerca degli idrocarburi. Insomma, si adotta un comodo capro espiatorio.
Gli scienziati stranieri hanno impiegato due anni tondi, mentre un giornalista italiano l’aveva scoperto subito. Questa è la differenza che passa tra i cervelli italiani e quelli angloamericani: un abisso. E pensare che nessuno ha mai invitato Gianni Lannes in Emilia ad esporre i fatti incontrovertibili.

http://www.sciencemag.org/content/344/6180/141.summary
RIFERIMENTI:
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=L%27AQUILA
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=TERREMOTI
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=TERRA+MUTA
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=HAARP
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=SCIE+CHIMICHE

Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/04/il-terremoto-in-emilia-nel-2012-e-stato.html

 

GILAN – SCIE CHIMICHE SUI CENTRI ABITATI: RICHIESTA DI INFORMAZIONI AD ENAC ED ENAV PRIMA DELLA DENUNCIA PER TENTATA STRAGE

cartina volo clandestino

di GILAN

Si chiama legittima difesa, conosciuta dagli albori dell’umanità, ed è sancita dal diritto nazionale e internazionale. Dopo 12 anni di aggressione militare indiscriminata alla salute del popolo italiano, conseguente alla firma di un accordo sulla sperimentazione climatica dei governi Berlusconi (Italia) e Bush (United States of America) – decolla l’offensiva per difendere concretamente il diritto alla vita sana, ad un habitat non inquinato da sperimentazioni belliche segrete della NATO, in violazione della sovranità territoriale e dello spazio aereo d’Italia. Non siamo cavie telecomandate o eterodirette. Abbiamo il dovere morale di proteggere i bambini e le future generazioni, nonché preservare la nostra patria. Si tratta di una priorità assoluta che deve spazzare via questa omertà e complicità dei vertici dello Stato tricolore.  Continua a leggere alla fonte 

Potrà interessare anche quest’altro post: SCIE CHIMICHE: LA CHEMIOSOLTERAPIA BELLICA ADESSO E’ UFFICIALE.  IN ITALIA UNA PERSONA SU TRE E’ MALATA DI CANCRO link: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/04/scie-chimiche-la-chemiosolterapia.html
 

 

LoSai.eu – UFFICIALE: Terremoto Emilia di origine artificiale. Lo ammette anche la rivista Science

sisma indotto

- di Daniele Di Luciano -

Adesso sembra che sia ufficiale: i terremoti non sono tutti di origine naturale ma possono essere causati dall’uomo.

A dirlo non è un blog complottista ma Scienceuna rivista scientifica pubblicata dall’American Association for the Advancement of Science, generalmente considerata la più prestigiosa rivista in campo scientifico (insieme a Nature)“.

La notizia è apparsa ieri e sta facendo il giro del mondo: i terremoti del maggio 2012, che in Emilia-Romagna hanno causato la morte di 27 persone, potrebbero essere di origine artificiale, generati dall’estrazione petrolifera avvenuta in zona.

Citiamo dall’articolo dell’ANSA:

Il rapporto, spiega Science, esclude che il deposito di gas naturale sopra la faglia geologica attiva nei pressi di Rivara nella valle del Po potrebbe aver causato i terremoti perché le trivellazioni dovevano ancora iniziare quando questi si sono verificati. Invece, secondo Science, il rapporto ”punterebbe l’indice su un altro sito: il giacimento di petrolio di Cavone, gestito da Gas Plus”. Science sostiene di aver visto le conclusioni del rapporto nelle quali ci sarebbe scritto che ”non può essere escluso che le attività di estrazione nel sito potrebbero aver innescato il terremoto del 20 maggio, il cui epicentro è a 20 chilometri di distanza”.

Fonte http://www.losai.eu/ufficiale-terremoto-emilia-di-origine-artificiale-lo-ammette-anche-la-rivista-science/


Ricordo, due giorni prima del sisma indotto, il governo allora in vigore dell’anno 2012 aveva approvato il decreto dove si diceva che lo Stato non avrebbe risarcito i danni per calamità…

Visionato video come questi: La terra ribolle, mistero a San Giovanni del Dosso: gas?   Tra le zone dell’Emilia Romagna, Mantova, San Giovanni del Dosso guardate che succede!

Video: Off the Report – Emilia Romagna, la terra trema. C’entra l’estrazione di idrocarburi?

Video pubblicato in data 04/giu/2012

In Emilia Romagna da decenni si estraggono petrolio e gas naturale. Dopo le liberalizzazioni del 1998 e 2001 , non c’è più solo l’Eni , ma è diventata terra di conquista da parte di tutte le compagnie. Dal 20 maggio però l’Emilia Romagna si è scoperta una regione a rischio sismico in pochi giorni oltre 400 scosse. Da diversi giorni si è formato un dubbio tra la popolazione. Esiste un collegamento tra le attività di estrazione degli idrocarburi e i terremoti? Diversi esperti dicono di si! (Già dal 2012)

Letto post come questo:   ITALIA SOTTO ATTACCO. Terremoti indotti  Nella giornata precedente all’evento sismico principale, il 19 maggio, molti abitanti di Cento e dei paesi compresi nella zona fra S. Pietro in Casale, S. Giovanni in Persiceto, Finale Emilia e Cento hanno ricevuto telefonate tramite RETE FISSA di personaggi che si qualificavano della Protezione Civile. Costoro avvertivano che nei giorni seguenti ci sarebbero state forti scosse di terremoto. […] Una delle persone (una residente di S. Pietro in Casale) che ha ricevuto l’avvertimento “profetico“ rivela che  il misterioso soggetto della Protezione civile l’avrebbe invitata a lasciare la sua abitazione perché ci sarebbe stato un terremoto fortissimo, oltre i 6 gradi.

Da un mesetto, erano stati avvistati nelle campagne della zona parecchi strani “furgoni gialli” con grosse antenne sul tettuccio. Fermi, senza nessuna scritta né altri contrassegni, non si sa bene cosa facessero.

Vari fenomeni collegati a questo terremoto: “liquefazione“.  Trattasi di spaccature della terra, voragini molto profonde – “non se ne vede il fondo” -  da cui emerge una sostanza simile a melma molto densa che, al contatto con l’aria, si solidifica.

acqua fuori esce dal terreno  Quelle strane fuoriuscite d’acqua dal terreno prima del terremoto 

Il fontanazzo aperto a Bondeno (Ferrara), con la fuoriuscita di acqua e sabbia provocata dall’aumento del livello dell’acqua di falda che ha preceduto le scosse di quella notte.

Il fracking è all origine del sisma in Emilia. Video Pubblicato in data 28/mag/2012 Rosario Marcianò su Radio IES – Il “Fracking” (fratturare) è all’origine del sisma in Emilia. Governo 2012 aveva stipulato un accordo con multinazionali texane…

 

LoSai.eu – Incredibile: ilmeteo.it conferma l’esistenza e la pericolosità delle scie chimiche!

meteo it conferma le scie chimiche 

- di Daniele Di Luciano -

SCIE CHIMICHE: ora è ufficiale!“. Questo è il titolo di un post apparso un’oretta fa sul sito de ilmeteo.it.

Gli USA hanno confermato l’utilizzo di sostanze chimiche per irrorare i cieli“, si legge subito sotto il titolo.

Poi viene riportato un video che noi di losai.eu abbiamo caricato a maggio del 2013 (potete controllare qui). Ma si sa, ognuno ha i propri tempi…

E infine l’articolo conclude:

Se la cosa fosse vera e ulteriormente confermata, non potremmo stare certo tranquilli dato che l’aria, oltre ad essere già inquinata per conto suo, lo diventerebbe ulteriormente e non solo, anche le colture presenti sul territorio verrebbero avvelenate da queste irrorazioni, colture che noi mangiamo ogni giorno.

Se gli autori de ilmeteo.it avessero (giustamente) bisogno di ulteriori conferme, noi abbiamo raccolto in questo articolo del 2012 tutte le prove che abbiamo trovato in anni di ricerche.

Però ci chiediamo: possibile che quelli de ilmeteo.it si siano accorti solo ora del problema? Grazie ad un video caricato oggi e che ha ben 301 visualizzazioni?

ATTIVO.TV – SCIE CHIMICHE E’ UFFICIALE  VIDEO

Video pubblicato in data 11/apr/2014 Ascoltate con attenzione e diffondete più che potete.
Non è una bufala se ne parlano i telegiornali.

Fonte http://www.losai.eu/incredibile-ilmeteo-conferma-lesistenza-e-la-pericolosita-delle-scie-chimiche/

 
 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 108 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: