RSS

Qualcuno informi la CIA di insegnare a coloro che fingono di essere musulmano che la Mecca è nella stessa direzione

voltarsi verso la mecca unica direzione

direzionarsi verso la mecca unica direzione

Riuscite a capire l’inganno di questa ondata propagandistica di terrorismo? Nemmeno musulmani sono…

Immagini prese da questa Fonte

 

Potrà interessare questo post:

Nel 1967 la CIA creò il marchio “teorici della cospirazione” per attaccare chiunque sfidasse la narrativa “ufficiale”

7 tecniche con cui la CIA ci manipola  Fonte immagine www.losai.eu

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 febbraio 2015 in Senza categoria

 

Qui Europa – Islam e Scontro tra civiltà – Mazzini, Pike e la Pianificazione Massonica del terzo caos mondiale (Il seme terreno di SATANA, fomentatori di caos e ingiuste sanguinarie guerre)

L’attuale scontro fomentato tra civiltà e religioni pianificato in 2 lettere del 187o e ’71

La confessione del Gran Pontefice – Scateneremo i Nichilisti e lo scontro tra Civiltà

Islam e Scontro tra civiltà – Mazzini, Pike e la Pianificazione Massonica del terzo caos mondiale

di Sergio Basile

pianificazione di deviati massoni fomentatori di caos e ingiuste guerre

Dietro l’attuale caos geopolitico mondiale                                                   

Roma di Sergio Basile e Redazione Qui Europa  Il male – o almeno ciò che la maggior parte degli uomini sulla Terra percepisce come male – esiste davvero o è un’invenzione della Chiesa? Non vi è dubbio! Esiste il diavolo? a giudicare da quel che accade nel mondo, non vi è dubbio! Esistono i seguaci del diavolo? Per gli studiosi dell’occulto – e non solo per i cattolici dunque – o i membri delle sette segrete la risposta è scontata. Ma cosa spinge tali seguaci di sette luciferiane a riunirsi? Qual è il loro “orientamento religioso”? Quali i loro piani? Sull’argomento esiste una ricchissima, quanto poco pubblicizzata, bibliografia e centinaia di migliaia di testimonianze. Il comun denominatore che abbraccia tali adepti e seguaci si chiama caos. “Ordo ab Chao” è il loro motto, cioè l’ordine (il nuovo ordine) dal caos, dallo scompiglio mondiale, presentato in salse variopinte e, spesso,  all’apparenza, tutt’altro che indigeste.

 Le lettere                                                                                                              

Per meglio comprendere l’attuale caos geopolitico che investe il mondo, dunque, sull’onda del terrorismo, del “metodo ISIS“, della disinformazione mediatica a senso unico e sull’orlo di una guerra interculturale ed interreligiosa che forze malefiche ed occulte stanno cercando di scatenare per – come vedremo – il perseguimento di ignobili fini “religiosi”, di potere e controllo mondiale, pensiamo sia opportuno ritornare su un argomento già trattato in altri articoli da “Qui Europa“, rispolverando le eloquenti rivelazioni contenute in ben due lettere – del 1870 e del 1871 – che il Pontefice massimo della Giudeo-Massoneria Internazionale, Albet Pike inviò a Giuseppe Mazzini, Gran Maestro della Giudeo-Massoneria Europea, nonché capo degli Illuminati e fondatore delle mafie.

Il Gran Pontefice della Giudeo-Massoneria                                                 

Albert Pike, come molti dei nostri lettori sanno, fu uno dei più illustri e famosi capi della Giudeo-Massoneria di Rito Scozzese mai esistito, nonché visionario, profeta e precursore di quella che sarebbe stata la “Società delle Nazioni” e – successivamente – dell’ONU. infatti, come nota l’insigne studioso Epiphanius, Pike (tra l’altro gran maestro del 33° grado della Giudeo-Massoneria di Rito Scozzese, Antico ed Accettato) insieme all’italiano Adriano Lemmi, promosse nel 1888 la prima e robusta campagna di pacifismo universale che portò alla creazione della “Società delle Nazioni(1), con l’aiuto delle maggiori logge giudaico-massoniche europee.

(1) cfr. Epiphanius, “Massoneria e sette segrete: la faccia occulta della storia”, Trento, p. 202, nota 393 – Ed. Ichthys, Albano Laziale, Roma

 La strategia della giudeo-massoneria internazionale, secondo Pike       

Il tenore della lettera del 1870, come vedremo di seguito, non lascia dubbi sulla strategia implementata dalla giudeo-massoneria internazionale per giungere alla creazione di un’unica sinarchia universale, di un unico impero mondiale e dell’unica religione luciferiana (ecumenica) da soppiantare al posto di un morente Cristianesimo, indebolito dalla Terza Grande catastrofe mondiale incentrata sullo scontro con il mondo mussulmano. Dall’annientamento reciproco tra Cristianesimo e Islam, in particolare, fomentato da una precisa campagna d’odio internazionale ben congegnata con l’aiuto dei compiacenti media, sarebbe emersa dapprima una volontà mondiale protesa a distruggere il senso della religione Cristiana-Cattolica (vista non più come mezzo di salvezza, ma come terreno ideale d’odio e scontro) e delle altre religioni; e  successivamente a mandare avanti l’ultimo stadio dell’ateismo e della ribellione contro Gesù Cristo e - quindi - contro il Dio della Sacra Bibbia, predisponendo lo spirito umano, sgombro da ogni salvifico anelito religioso evangelico, ad accettare con favore il sorgere della nuova religione mondiale universale di stampo satanico, travestita da pacifica e dolcissima panacea ai mali del mondo. Continua a leggere alla FONTE

Qui Europa

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 febbraio 2015 in Senza categoria

 

NOCENSURA.COM – Che fine ha fatto l’emergenza ebola?

il tam tam dei media - strategia della tensione SCUSATE qualcuno ha notizie sull’EMERGENZA ‪#‎EBOLA‬ ?!? Solo pochi mesi fa gli “esperti” prevedevano scenari apocalittici “milioni di contagiati a Gennaio” mentre quotidianamente divampavano le notizie, fondate o meno, di presunti contagiati in Italia…

“Atterraggio di emergenza a Roma per allarme Ebola su un aereo proveniente da…”

“Ebola sta per arrivare in Europa” – “contagio inevitabile” – “Ebola arriverà con i barconi. Anzi no, prenderà l’aereo” (…)

EBBENE? TUTTO FINITO?

A posteriori è bene evidenziare come i media avessero indotto milioni e milioni di persone a credere che ci fosse una grave pandemia in corso, con gravi rischi per l’umanità, etc. etc.

Era tutta una montatura mediatica? Questo dovrebbe fare riflettere…

Ora è il momento dell’ISIS: i terroristi qui, i terroristi là, i terroristi hanno detto, i terroristi hanno fatto, verranno a Roma, sono a sud di Roma (…)  

Staff nocensura.com

Fonte: http://www.nocensura.com/2015/02/che-fine-ha-fatto-lemergenza-ebola.html


E che fine ha fatto l’emergenza INFLUENZA che proprio questo mese di febbraio doveva contagiare milioni di italiani perché non VACCINATI ?

Malvagi spudorati asserviti cani dei media!

Io non ho fatto il vaccino e ancora non ho preso nessuna influenza… e nemmeno i componenti della mia famiglia. Quelli che l’hanno presa sono stati proprio coloro che hanno fatto il vaccino antinfluenzale…

Malvagi speculatori amiconi dell’industria farmaceutica!

Il vaccino antinfluenzale è business, è una barcata di soldi per voi del settore medico e company! Altro che interesse per il bene della gente… 

Mariella

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 febbraio 2015 in Senza categoria

 

LO SAPEVI? L’Italia non è una repubblica, ma una corporation privata dal 1933. Illegali le tasse e l’ordinamento giuridico in vigore

(Leggi il post per conoscere)

L’Italia non è una repubblica, ma una corporation privata dal 1933. Illegali le tasse e l’ordinamento giuridico in vigore.
Di Alessandro De Angelis -

Molti cittadini italiani pensano di far parte di una repubblica denominata Repubblica Italiana. In realtà, dal 1933, il nostro stato è diventato una corporation privata iscritta al S.E.C.:

As filed with the Securities and Exchange Commission on April 9, 2013 Registration Statement No. 333-152589
SECURITIES AND EXCHANGE COMMISSION
WASHINGTON, D.C. 20549
POST-EFFECTIVE AMENDMENT NO. 2 TO REGISTRATION STATEMENT
UNDER SCHEDULE B OF THE SECURITIES ACT OF 1933
Republic of Italy (Name of Registrant)
THE HONORABLE CLAUDIO BISOGNIERO
Italian Ambassador to the United States
3000 Whitehaven Street, N.W.
Washington, D.C. 20008
(Name and address of Authorized Agent of the Registrant in the United States)
It is requested that copies of notices and communications from the Securities and
Exchange Commission be sent to:
MICHAEL IMMORDINO
White & Case LLP
5 Old Broad Street
London EC2N 1DW
United Kingdom
Approximate date of commencement of proposed sale to the public: From time to time after this Registration Statement becomes effective.
The Debt Securities covered by this Registration Statement are to be offered on a delayed or continuous basis pursuant to Release Nos. 33-6240 and 33-6424 under the Securities Act of 1933.

Difatti il Dun & Bradstreet che è una Società Americana Leader nelle Informazioni dei Movimenti Creditizi Relativi a 220.000.000 di Aziende nel Mondo e Destinate al Marketing (B2B) Business-to-Business, dimostra che TUTTO l’Apparato Istituzionale Italiano è PRIVATO e quindi il Governo della Repubblica Italiana, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica Italiana, Regioni anche Autonome, Tribunali, Procure e tutti gli apparati destinati alla tassazione del popolo sono da dichiararsi illegittimi ed anticostituzionali.
Sono altresì da ritenersi invalidate tutte le passate elezioni e quelle future, in quanto esse rappresentano la delega alle politiche sociali dei cittadini ad una corporation privata e non a parlamentari della Repubblica Italiana.
Ad ulteriore conferma di queste asserzioni è il fatto che l’U.E. non è stata eletta dal popolo, ma, nonostante questo, decide le politiche sociali degli stati europei, mentre il parlamento europeo non ha nessuna facoltà decisionale. Inoltre la B.C.E. che stampa l’euro addebitandolo al popolo invece di accreditarlo è una S.P.A. privata che decide come, dove e quando mettere in ginocchio le nazioni, essendosi appropriata della sovranità monetaria.

Prima degli accordi di Bretton Woods, le banche degli stati dovevano avere una quantità di oro nei loro forzieri pari al denaro che stampavano. Succedeva, però, che esse stampavano più denaro rispetto al controvalore in oro che possedevano. Perciò nel 1944 si decise che solamente il dollaro dovesse avere la controvertibilità in oro e le altre monete potessero essere scambiate con il dollaro che faceva da garante. Gli USA invece stamparono quasi 90 miliardi di dollari, creando un’inflazione globale, senza avere il controvalore in oro. Così, quando la Francia ed altri stati restituirono i dollari agli Usa chiedendo in cambio l’oro, costrinsero il presidente Nixon, il 15 agosto 1971, a far cadere la convertibilità del dollaro con l’oro, facendo sì che la moneta perdesse il suo effettivo valore. Il valore della moneta divenne cosi indotto dalla nostra volontà ad accettarlo come strumento di scambio per i beni e i servizi che le persone producono. Nel 1971, il nostro debito pubblico era di 16 miliardi e 145 milioni milioni di euro, ma quel debito, nella realtà, non esisteva, in quanto la Banca d’Italia era, come previsto dall’articolo 3 del suo statuto, un ente di diritto pubblico a maggioranza pubblica, cioè dello stato, che poteva stampare così la moneta a suo piacimento, ripagando in questo modo i debiti che contraeva. Nel 1981 il debito pubblico passò a 142 miliardi, ma lo stato aveva sempre un debito con se stesso e quindi poteva stampare moneta e ripagarlo in ogni momento, ed a maggio il Ministro del Tesoro Andreatta ed il governatore della Banca d’Italia Ciampi tolsero l’obbligo alla banca d’Italia di acquistare tutti i titoli di stato che venivano emessi e quindi di finanziare il debito pubblico, che passò così in soli dieci anni da 142 miliardi (dai 16 miliardi del 1971, perché lo stato finanziava la crescita attraverso l’emissione dei titoli) a ben 850 miliardi di debito – questa volta reale, in quanto contratto verso altri istituti bancari privati.

A questo punto avviene un altro tradimento verso il popolo e, in barba alla costituzione italiana, inizia la cessione ad enti privati delle quote di Banca d’Italia, che verrà forzatamente legalizzata grazie al tradimento dei politici, verificatosi nel 1992 con la legge 35/1992 dal Ministro del Tesoro Guido Carli, ex governatore della banca in questione (quando si dice il caso!).
Nel 1992, solo il 5% delle quote di Banca d’Italia era rimasto di proprietà dello stato, mentre il restante 95% era andato in mano a banche private che le avevano acquistate dai principali gruppi bancari, quali Comit, Credito Italiano e Banco di Roma, che ne garantivano la maggioranza pubblica. Gli acquirenti autorizzati a comprare i titoli di stato erano banche commerciali primarie ed istituzioni finanziarie private quali IMI, Monte dei Paschi, Unicredit, Goldman Sachs, Merryl Linch. Il gioco era fatto: in pochi anni il debito – ad oggi – ha toccato i 2100 miliardi di euro, grazie al tradimento dei politici che iniziarono in maniera concertata con i banchieri a svendere il patrimonio dello stato e dei cittadini a prezzi da saldo e, non contenti ancora, legalizzarono, con l’ennesimo tradimento verso il popolo, la privatizzazione della Banca d’Italia, grazie al governo Prodi che, il 16.12.2006, modificò lo statuto della banca all’articolo 3, facendo sì che essa non fosse più un ente di diritto pubblico, come dovrebbe essere in uno stato democratico. Ma non è finita qui, in quanto in una guerra ci deve essere un vincitore – cioè le famiglie al comando delle banche centrali – ed uno sconfitto – ovvero i popoli dell’Euro-zona sotto la dittatura dell’oligarchia bancaria della BCE (banca privata) e della Commissione Europea, che ha potere decisionale sulle politiche sociali degli stati, mentre il parlamento europeo ha solo quello consultivo. Caduta la controvertibilità in oro, il denaro doveva essere non più addebitato ai cittadini, ma accreditato, in quanto esso è la misura del valore dei beni e servizi che noi cittadini produciamo e non certo dei parassiti banchieri che ci prestano la moneta a debito e che ora decidono le politiche sociali degli stati grazie al collaborazionismo dei politici loro asserviti.
Questa moneta creata dal nulla viene trasferita dalla BCE alle grandi banche commerciali private che poi le prestano agli stati ad altissimi interessi, generando un debito pubblico inesigibile perché frutto di una frode poi legalizzata.

Ora dal 2012 gli stati non potranno più decidere quanto spendere e in cosa grazie ai trattati del Fiscal Compact e del MES, o fondo salva stati, che è in realtà un istituto di speculazione finanziaria pronto a requisire gli ultimi beni patrimoniali del nostro già povero stato – beni demaniali e forestali e servizi locali di pubblico interesse.
Ora l’Unione Europea sforna l’ERF, European Redemption Fund, o per meglio dire il Fondo Europeo di Redenzione (o Riscatto). Il 13 giugno 2013 il Parlamento europeo ha approvato, con il voto su due risoluzioni, il regolamento per il rafforzamento della governance dell’U.E.
L’European redemption fund (Erf) farebbe confluire l’importo dei vari debiti pubblici degli Stati dell’Eurozona per la parte eccedente il 60% del PIL in un apposito fondo; l’Erf verrebbe garantito dagli Stati nazionali membri attraverso i loro asset pubblici e da almeno una percentuale di tasse riscosse a livello nazionale. Tale fondo, poi, emetterebbe bonds europei caratterizzati da una rigorosa scadenza di 20, massimo 25 anni. In questo lasso di tempo, tutti gli Stati aderenti avrebbero, inoltre, l’obbligo di assettare il proprio rapporto debito/PIL al 60%, altrimenti avranno la facoltà di acquisire per vendere tutti i nostri beni demaniali Colosseo compreso. Oltre a questo possiamo aspettarci licenziamenti, abbassamento degli stipendi e delle tredicesime e smantellamento dello stato sociale.

Quindi l’Italia non  è una Repubblica Libera e Pubblica, ma una Private Company e lo Stato possiede il diritto di proprietà delle persone, nate sul suo Territorio. La Costituzione Italiana dice: “Art. 10 – L’ordinamento Giuridico Italiano si Conforma alle Norme del Diritto Internazionale Generalmente Riconosciute.”
Quello che è stato sottaciuto invece è che One People’s Public Trust, ha legalmente delegittimato tutte le Corporation, Banche e Stati e pignorato tutti i loro beni e valori. Dal 23 Gennaio 2013, i documenti legali dell’O.P.P.T sono legge con validità internazionale, perché incontestate secondo la regola del silenzio assenso di 28 giorni.
Tutte le Corporation Mondiali, Banche e Stati, sono ora fuorilegge e ogni azione illegittima, da loro compiuta, contro di noi, sono da considerarsi un abuso di potere di una società privata. Siamo legalmente liberi e tutti i rapporti contrattuali anche precedenti, sono nulli e riconsiderati di tipo privato e personale. La legge universale – Universal Law – è stata ripristinata. I politici sono stati dipendenti e dirigenti di corporation, ci hanno mentito e usato come schiavi e sfruttati da secoli, come bestiame. Votare significa continuare ad avvallare una corporation delegittimata che continua a muoversi come dittatura occultata senza che il popolo lo sappia.
Per questo motivo mi asterrò da qualsiasi tipo di votazione finché non verrà ripristinata la Repubblica Italiana.
Tutti gli argomenti qui trattati sono approfonditi nel libro Gesù il Che Guevara dell’anno zero vol. II

Alessandro De Angelis
scrittore e ricercatore antropologo

Fonte: http://www.informarexresistere.fr/2014/05/06/litalia-non-e-una-repubblica-ma-una-corporation-privata-dal-1933-illegali-le-tasse-e-lordinamento-giuridico-in-vigore/

 
9 commenti

Pubblicato da su 24 febbraio 2015 in Senza categoria

 

TANKER ENEMY METEO – Il T.A.R. "spegne" il M.U.O.S., ma l’impianto è sempre operativo

M.U.OS.  attivo

Il T.A.R. ha sentenziato che il sistema satellitare M.U.O.S. è dannoso per la salute umana ed ha disposto la sospensione dei lavori attorno alla struttura di banda Ka, ideata per interfacciarsi con 4 satelliti geostazionari (più uno di riserva) ed impiegata nella guerra climatica e non solo. Il radar Doppler della Protezione civile, però, mostra attività elettromagnetica delle antenne M.U.O.S., per cui non sono rispondenti al vero le dichiarazioni dei responsabili che hanno affermato di aver interrotto i lavori. In realtà il M.U.O.S. è attivo già da qualche mese. Si noti come le formazioni nuvolose si disgreghino, lungo la “circonferenza elettromagnetica” dell’installazione statunitense. E’ una chiara dimostrazione dell’interazione dei campi elettromagnetici con la nuvolosità naturale. Sono emissioni in grado di controllare l’atmosfera, modellandola nei modi più consoni alle esigenze dei militari.

Fonte: http://tankerenemymeteo.blogspot.it/2015/02/il-tar-spegne-il-muos-ma-limpianto-e.html#.VOw43C6QW-c 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 febbraio 2015 in Senza categoria

 

Geoingegneria clandestina e media servi di regime

Pubblichiamo un recente articolo di Dane Wigington, tradotto dall’autore di Offskies. L’attivista californiano chiarisce e denuncia le connivenze dei media ufficiali nelle mistificazioni e nei silenzi inerenti alla geoingegneria illegale.

inganno media meteo 

La geoingegneria illegale non potrà più essere nascosta ancora per molto tempo: i media di regime hanno dovuto cominciare ad affrontare questo problema su larga scala. Negli ultimi tempi sono state pubblicate diverse decine di articoli su testate ufficiali: ventidue di questi sono a disposizione per un’adeguata analisi (vedi fonte in inglese).

Viviamo in un mondo di fumo e di specchi. Un gran numero di figure appartenenti al mondo accademico ha contribuito a creare le illusioni che finora hanno occultato le realtà più terribili: sono realtà che ora abbiamo tutti di fronte. Le bugie e le omissioni sono una parte importante di quell’inganno a cui siamo stati sottoposti ed ognuno di quegli articoli è un esempio lampante di tutto ciò.

In primo luogo, ognuna delle pubblicazioni perpetua la menzogna palese Dane W. che l’ingegneria del clima è solo per ora una “proposta”. Inoltre nessun pezzo di quelli citati (per colpa degli “esperti” che hanno trasmesso loro  dati erronei e lacunosi?) si preoccupa mai di menzionare il fatto più clamoroso ed importante di tutti per quanto riguarda “le cosiddette proposte di geoingegneria tramite aerosol”: ogni singola particella dispersa in aria deve per forza di cose ricadere a terra! Ogni organismo vivente è soggetto a questa contaminazione, ma questo fatto indiscutibile non è mai neppure accennato.

La struttura di potere non vuole prendere in considerazione le domande della popolazione sugli ovvi pericoli direttamente legati alle attività di geoingegneria clandestina. Il geoingegnere David Keith è stato interpellato in occasione di una conferenza scientifica sul suo “progetto” di diffondere 20.000.000 di tonnellate di alluminio in atmosfera: la sua risposta dovrebbe scandalizzare ed indignare qualsiasi persona dotata di un briciolo di buon senso.

Gli “scienziati” ed i media mainstream omettono sempre di menzionare il fatto che disperdere particolato tossico nell’atmosfera deve giocoforza avvelenare l’intera superficie del pianeta. Le chemtrails hanno provocato uno spaventoso inquinamento della biosfera: ogni nostro respiro è ormai contaminato.

Tutti sono necessari nella lotta in corso per informare, esporre e tentare di interrompere l’insania della geoingegneria. Fate sentire la vostra voce.

Fonte in italiano

Fonte originale

Tratto: TANKER ENEMY 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 febbraio 2015 in Senza categoria

 

IL GRECO HA CEDUTO … UGUALE A TUTTI GLI ALTRI SCHIAVI PREMIER

Anche il greco premier 2015 si è venduto alla malvagia Ue. Non ho nient’altro da aggiungere.

Le nazioni non devono capire e soprattutto non devono avere conferme che manovre indipendenti dalla TROIKA danno risultati pro-crescita: come quelle che voleva intraprendere la Grecia, manovre sensate, e cioè l’esatto contrario di quello che richiedeva di fare la malvagia, spietata carnefice UNIONE EUROPEA.

Ricordiamone alcune:

Stop alle privatizzazioni tra cui quella del porto di Atene.

Aumento del salario minimo (da 439 a 751€ lordi per i lavoratori)

Elettricità gratuita per i 300.000 poveri a cui era stata tagliata, riapertura della televisione di Stato.

Ripristino della contrattazione collettiva e ritorno del diritto al pronto soccorso anche per chi non ha un’assicurazione sanitaria.

Bloccati gli investimenti sulle miniere a Calcide, la ‘Tav greca’

 

Il greco premier 2015 oggi ha preferito le manovre lacrime e sangue (a quale prezzo?), riconsegnando così la Grecia nelle mani della malvagia luciferina TROIKA. Un premier scende e uno sale, non ha alcuna importanza: cambiano i “servi”, gli schiavi, ma l’AGENDA rimane uguale. La deviata massoneria ha vinto anche questa volta. Non mi stupisce… Disgustante.

Dopo questa vincita del mostro UNIONE EUROPEA si allententerà la propaganda CRESCITA su tutti gli Stati che tanto hanno pompato in questi giorni mentre erano in trattativa col governo greco. Si ricomincerà a posticiparla di anno in anno… Malvagi!

Mariella

 

La Privacy che non c’è – Hai comprato un PC Lenovo ? Ecco cosa devi Sapere

lenovo - la privacy che non c'è 

Lenovo avrebbe fatto uno dei più grandi errori della sua storia. Con il software pre-installato chiamato Superfish  ha irritato l’intera comunità amante della privacy.
Ci sono serie preoccupazioni sulla sicurezza
circa la mossa di Lenovo anche per possibili attacchi che potrebbero prendere Superfish e usarlo per intrappolare alcuni utenti web inconsapevoli durante la navigazione.
Ecco quello che dovete sapere su Superfish e che cosa si può fare per fermarlo.

Leggi anche:

 
ECCO PERCHE’ E’ MEGLIO COPRIRE LE WEBCAM E DISATTIVARE IL MICROFONO
IL TUO CELLULARE E’ PIENO DI SPYWARE – Metodi e Soluzioni – Hack Android

 

Superfish è o si comporta come un Virus ?

Lenovo non vuole che nessuno lo chiami cosi’, ma Superfish è stato descritto come un malware, o un adware pusher, e l’impresa cinese lo ha pre-installato sui portatili . Superfish è anche il nome della società di sviluppo, con basi a Tel Aviv.

I computer di marca sono solitamente venduti con vari software preinstallati ed è venuto alla luce che gli ultimi portatili della Lenovo hanno un adware preinstallato che oltre ad infastidire gli utenti causa anche problemi di sicurezza.

Superfish Visual Discover, un add-on per browser, che intercetta tutte le ricerche effettuate dagli utenti e visualizza annunci pubblicitari pertinenti durante la navigazione (per questo il nome “adware”).

Gli utenti coscienti si sono sentiti infastiditi della presenza di un software che si comporta come un Adware.

Un amministratore di Lenovo finalmente ha cercato di affrontare la loro ira con questo commento il 23 gennaio:

“Superfish è presente solo nei prodotti di consumo Lenovo ed è una tecnologia che aiuta gli utenti a trovare e scoprire prodotti visivamente utili.La tecnologia analizza istantaneamente le immagini sul web e presenta offerte di prodotti identici e simili che possono avere i prezzi più bassi, aiutando gli utenti cercano le immagini ma senza bisogno che qualcuno scriva il testo in un motore di ricerca.

“La tecnologia Superfish si basa esclusivamente contestuale / immagine e non comportamentale on. Non profilo né controllare il comportamento degli utenti. Esso non registra le informazioni dell’utente. Non conosce l’identità dell’utente. Gli utenti non vengono registrati né ri-mirati. Ogni sessione è indipendente. Quando si utilizza Superfish per la prima volta, all’utente vengono presentato i termini di privacy dell’utente e la politica”

 

Suona molto innocente ma i sostenitori della privacy sono preoccupati di come questo potrebbe essere utilizzato per intercettare il traffico delle persone. Per il traffico non crittografato (ovvero le connessioni in esecuzione su HTTP anziché HTTPS), Superfish viene utilizzato per iniettare JavaScript in pagine web.

Ma c’è una preoccupazione più grande: Lenovo sta intercettando il traffico cifrato in modo che possa pubblicare annunci sui computer della gente. Nel mondo della sicurezza, questo è noto come un attacco man-in-the-middle.

Con Superfish, è stato affermato che Lenovo utilizza un certificato auto-firmato per apparire come un partito di fiducia. In teoria, è quindi in grado di vedere il traffico degli utenti e modificarlo in qualunque modo ritenga opportuno.

lenovo malware  

“Significa Superfish può generare un (dal punto di vista del browser) certificato di crittografia valido per Facebook o Google, o qualsiasi altro sito tramite HTTPS”, ha osservato l’analista di sicurezza Andreas Lindh.

Dal punto di vista della privacy, questo non è l’ideale. Lenovo potrebbe facilmente abusare di questa fiducia per spiare i suoi possessori di PC. Ma, per quanto si è a conoscenza, che non lo farebbe mai.

La paura più grande dal punto di vista della sicurezza è che un hacker con mentalità criminale possa usare tutto ciò a suo favore. Infatti l’add-on installa sul sistema un certificato di sicurezza che volendo gli consentirebbe di riuscire a catturare anche i dati delle sessioni protette, ovvero quelle utilizzate da siti bancari, PayPal etc.

Chiunque può estrarre la chiave privata che Superfish presumibilmente utilizza per firmare il certificato e potrebbe usarlo per firmare i propri certificati e per spiare chi gestisce i computer portatili  Lenovo ha fatto un favore a qualcuno ?

Che cosa si può fare?

Dopo la segnalazione di svariati utenti Lenovo ha confermato che i software Superfish sono preinstallati e che ha provveduto a disabilitarli temporaneamente sui prossimi portatili messi in commercio fino a quando lo sviluppatore non rilasci un aggiornamento che faccia in modo che Superfish non invadi così tanto la privacy degli utenti offrendo i propri servizi in maniera più trasparente.

Guida Rimozione Automatica Superfish

Potete rimuovere Superfish automaticamente con l’aiuto di uno di questi programmi: SpyHunter, STOPzilla. Vi raccomandiamo queste applicazioni perché possono facilmente cancellare programmi potenzialmente indesiderati e virus con tutti i loro file e voci di registro ad essi relazionati.
Se preferite potete dare un’occhiata a questo tutorial testuale.

Fonte
http://www.forbes.com/sites/thomasbrewster/2015/02/19/superfish-need-to-know/

Traduzione e riadattamento: http://lagrandeopera.blogspot.it/

Tratto da: http://lagrandeopera.blogspot.it/2015/02/hai-comprato-un-pc-lenovo-ecco-cosa.html


Quando hai in mano un terminale come uno smartphone o un pc domandati sempre: “perché ci circondano così facilmente di tecnologia” ? Perché la tecnologia costa così a basso prezzo? E’ per farmi un favore, o c’è dell’altro dietro?

Di certo, non è per fare a te un favore… ma a qualcun’altro.

Mariella

 

DISGUSTOSO: chip sottopelle

Quante volte ho letto di individui che sfottevano altri che informavano del microchip sottocutaneo definendolo una bufala della rete… ebbene sembra che siamo quasi giunti a questa “follia disgustosa” a cui alcuni – incredibile – hanno aderito volontariamente come dimostra questo video

Euronews: anche in Italia inizia la pubblicità al microchip sottocutaneo – VIDEO

video microchip sottocutaneo  Nel centro di Stoccolma, vi è un complesso di uffici Epicenter dove gli impiegati possono aprire le porte e far funzionare la fotocopiatrice con un chip impiantato nella mano. Fantascienza? No. Realtà.

Il RFID (identificazione a radio-frequenza) è un chip di pyrex che contiene antenna e microchip, senza batterie. Al posto del codice di accesso, l’impiegato deve solo portare la mano davanti al sensore.

Il personale può quindi aprire le porte, attivare una fotocopiatrice, scambiare dati tramite smartphone…

 

Rifiuto questo tipo di tecnologia “invasiva”. Disgustoso.

Mariella

 
7 commenti

Pubblicato da su 16 febbraio 2015 in Senza categoria

 

COMUNICATO INFORMATIVO: Uso internet, ma non per comunicare

Spiacente , ma  non  mi  si  trova  su  nessuna  chat whatsapp, instagram, facebook, o  altra  piattaforma  di  comunicazione  chat. Preferisco  su  internet  non  parlare  di  me , di  cosa  faccio , o  dove  vado, e  della  mia  reale  vita. Non  veicola  nemmeno  nessuna  immagine  su  di  me.  Uso  internet, ma  non  come  lo  usa  il  resto  della  popolazione  mondiale.

Internet  è  un  mondo  troppo  affollato  e  non  sicuro.  Riguardo  alla  privacy…  ma  quale  privacy ?

Quanta  “grande  folla”  che  “si  scheda  da  sola “  formando  una  “mappatura “  per  lo  zio  sam… (che  vuole  eliminare  tutte  le  religioni ) Chi  vuol  capire, capisce…

 

penna bicMariella

 
 
 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 162 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: